Archive for settembre, 2008



Pochi giorni fa nella capitale si è tenuta un’ importantissima riunione, fondamentale per il futuro del Paese.

L’ onnipotente Pdl, trionfatore delle elezioni italiane e leader dell’ attuale coalizione di governo, si prepara ad unificare finalmente in sè le correnti dei vecchi partiti di Forza Italia e Alleanza Nazionale, dandosi una nuova identità per diventare il gruppo più influente all’ interno del Partito Popolare Europeo.

Siamo quindi giunti al termine della lunga metamorfosi della destra italiana, iniziata con la clamorosa “Discesa in Campo” del Cavaliere ai tempi di Tangentopoli ?

Una trasformazione da cui sorgerà una forza impressionante e con obbiettivi precisi, primo tra tutti la conclusione della “Riforma della Giustizia”, la cui definizione andrebbe necessariamente precisata in “Demolizione della Giustizia” :

Subito è stata chiusa la sede italiana dell’ Alto Commissariato per la Corruzione Europeo, rea di produrre non meglio precisati sprechi.

Repentinamente sono state elaborate, dai legali del Cavaliere, e presentate quelle leggi vergogna, il “Lodo Alfano” e la “Blocca Processi”, dette “Salva-Premier”, vere e proprie bestemmie legislative, mezzi di ricatto parlamentare.

La polizia giudiziaria sottratta all’ autorità dei Pm, ridotti a meri “scrivani” in speranzosa attesa delle Forze dell’ Ordine, dipendenti direttamente dall’ Esecutivo, responsabili di fornire prima o poi gli indizi sui quali i magistrati potranno indirizzare le proprie traballanti indagini.

Il sistema giudiziario bloccato dalla Sacra Caccia a migliaia di prostitute, loro clienti, immigrati ed accattoni, per ognuno dei quali saranno mobilitati almeno tredici giudici, patetici Inquisitori della Morale in processi ridotti a ridicole farse, causa l’ ambiguità e la superficialità delle leggi appena formulate.

Ed infine la ciliegina sulla appettitosa torta del Cavaliere.

Le intercettazioni telefoniche saranno autorizzate solo nello svolgimento di indagini su mafia o terrorismo, senza specificare come riconoscere tali mali sin dall’ origine, vista la loro tendenza ad annidarsi in altri ambiti, considerati intoccabili, quali corruzione, concussione e via dicendo.

Effetto immediato di tale lungimirante misura sarà indubbiamente l’ immediata scomparsa degli scandali politici e finanziari.

Sprovvisti della formidabile arma delle intercettazioni e della polizia giudiziaria, i magistrati risulteranno impossibilitati ad effettuare indagini degne di questo nome .

Se tale norma fosse stata applicata prima sarebbe risultato assai difficoltoso scovare anche solo alcuni dei più clamorosi crimini di questi anni, rei di aver infangato l’ Italia davanti al mondo intero .

_ La immane bancarotta della multinazionale Parmalat, nella cui inchiesta l’ uso delle intercettazioni si è rivelato determinante .

_ La fraudolenta scalata alla Banca Antonveneta, inutilmente tentata da molti dei più celebri banchieri italiani, rimasti impuniti, e causa delle dimissioni dell’ allora Governatore della Banca d’ Italia , Antonio Fazio .

_ La corruzione serpeggiante nel mondo del calcio e di cui è stato fatto capro espiatorio Luciano Moggi, presidente della Juventus, comunque salvo grazie all’ indulto del Governo Prodi .

_ Lo squallore del mondo dello spettacolo, infine rivelatosi al mondo per quel girone infernale di droga, ricatti e abusi sessuali quale era ed è in realtà, gestito da inquietanti personaggi come Lele Mora e Fabrizio Corona, tutt’ ora in affari .

_ I numerosi scandali riguardanti prostituzione, abusi edilizi e gioco d’ azzardo truccato susseguitisi al Sud e che toccarono politici locali, membri della direzione di Alleanza Nazionale,  l’ ex moglie di Gianfranco Fini e pure il nostro amato re, che volava fino a Roma per divertirsi, come solo un Savoia sa fare, con turme di giovani soubrette.

_ La recente scoperta di stretti rapporti intrattenutisi tra il dirigente Rai Saccà e Silvio Berlusconi, già detentore di tre reti private e in un sempre più evidente conflitto d’ interessi.

_ Gli orrori della clinica Santa Rita, covo di cinici medici macellai, completamente dimentichi dello sbandierato Giuramento di Ippocrate.

_ La Tangentopoli Sanitaria Abruzzese, capitanata da uno degli ormai molti italiani riscopertisi contemporaneamente colpevoli e vittime : Ottaviano Del Turco.

_ Ad esse andrebbero ad aggiungersi le indagini svolte dai pm Clementina Forleo e Luigi de Magistris, se questi non fossero stati repentinamente silurati per tutelare l’ immacolata immagine dei Benevoli Politici del centro-sinistra.

La Giustizia si trova mortalmente minacciata proprio da quella stessa parte politica da sempre rassicurante promotrice di un sicuro ordine e una severa giustizia.

Ma qualcosa anni fa è profondamente cambiato …

Dopo la caduta della Prima Repubblica, a causa del caos politico innescato dall’ inchiesta Mani Pulite, la destra italiana subì un radicale cambiamento, diventando il Feudo privato di un grande amico del corrottissimo Craxi : il furbesco imprenditore Silvio Berlusconi. Grazie allo strapotere delle sue reti televisive, praticamente regalategli proprio dal leader socialista, egli creò velocemente un partito, radunando collaboratori personali, liberali, democristiani e vecchi comunisti, conquistaò facilmente le folle e evitaò le condanne salendo al governo . Le correnti della Destra e del Centro tradizionali sopravvissuti furono ben presto costretti a scendere a patti e di lì a poco, con il siluramento di Follini e dei Colonnelli di An, definitivamente sottomesse.

Tale rapporto è oggi evidente : il Cedevole Fini detronizzato, An impegnata in una corroborante fusione con Forza Italia, facendo confluire una buona dose di fascisti nella giàconfusa miscela prima citata, e l’ Udc nuovamente interessata a rapportarsi con l’ attuale maggioranza, temendo la definitiva estinzione alle europee.

La destra odierna è qualcosa di profondamente diverso rispetto a quella tradizionalmente intesa.

Si tratta unicamente di un alleanza volta alla protezione e consolidazione di interessi privati del Feudo, completamente disinteressata alle conseguenze sul già provato Paese di una condotta tanto sconsiderata.

Lo stesso leader del possente Pdl è infatti una personalità ben differente da storici personaggi come Cavour, Giolitti, Don Sturzo, De Gasperi, Fanfani, che hanno fatto grandi la Destra e il Centro italiani.

Il suo comportamento non è nemmeno paragonabile a quello dei pur equivoci Almirante e Andreotti, ideologicamente invasato il primo, pragmaticamente spietato il secondo.

Il suo è unicamente un puro utilizzo della politica italiana, strumentalizzata per la costruzione di una solida e inattaccabile base di potere, un Feudo dove il Cavaliere possa regnare incontrastato.

La nuova Creatura della Libertà è una forza pronta a tutto , Spudorata , Falsa , Contradditoria …. la peggior minaccia per la Giustizia e l’ Ordine nazionali.

Essa attacca violentemente i suoi atavici nemici, bollandoli come “giustizialisti”, “manettari”, “forcaioli”.

Ma se si dovesse prestarle fede allora anche la sua condotta potrebbe essere perfettamente definita :

“Illegalismo” : trasormare le norme della civile convivenza in un mezzo di potere, smontare la democrazia dall’ interno.


La situazione in Italia è completamente normalizzata : 
_ la spazzatura è effettivamente scomparsa … dai telegiornali 
_ un pugno di vigorosi e inesperti militari sorvegliano con i mitra spianati le nostre metropoli consumate dal crimine immigrato , senza ancora capire se , nel caso avvistino un borseggiatore o un tossico , debbano corregli dietro o tirargli un paio di granate ,
_ il Ministro Tremonti risolve i problemi del settore pubblico a colpi di voto alla Fiducia , prima tanto disprezzato dal centro-destra , e pesantissimi tagli a caso del bilancio pubblico , senza mettere mano agli sperchi e compromettendo la Sanità , l’ Istruzione e la tanto sbandierata Sicurezza ,  
_ gli elemosinatori e i pargoli Rom , minacce mortali per tutte le persone rispettabili , le stesse che ormai non ce la fanno nemmeno più a pagare il mutuo , verranno spietatamente debellati dai Sindaci , Sceriffi senza più l’ Ici ,
_ i Malvagi Magistrati sono stati finalmente ridotti al silenzio dopo aver fatto la loro ultima malefatta : arrestare , anche se per poco , il virtuoso Del Turco , sospettato di aver rubato qualche spicciolo dai fondi pubblici : 6 milioni di Euro … che sarà mai ?
_ in Georgia c’è la guerra ma il premier non fa dichiarazioni , è troppo legato sia a Putin che a Bush per sbilanciarsi , mentre Frattini era intenzionato a restare alle Maldive a godersi la vacanza ,  
_ il governo è pronto a risolvere la crisi Alitalia , licenzierà 6000 persone e spezzerà l’ azienda in due : lo Stato , ossia le nostre tasse , penseranno a colmare quella parte con il debito di 500 miliardi e passa , il settore produttivo , con flotta rinnovata , sarà smembrato e liquidato ,
_ La nota testata anarco-giustizialista-comunista “Famiglia Cristiana” critica il governo per il suo vizio di perdersi in patetiche operazioni di facciata mentre il Paese soffre . 
 
Sono queste alcune delle perle di un’ Italia retta dalla virtuosa Aristocrazia Bicamerale .
La nazione è allo sbando : la crescità economica è ad un soddisfacente 0% e le entrate IVA si sono ridotte del 7% grazie ad un governo dimentico di qualsiasi lotta alla  truffa e all’ evasione fiscale , tutto mentre il costo della vita cresce sensibilmente e le banche mondiali minacciano di crollare sotto i postumi della crisi dei Sub-Prime americani .
Tutto questo però non si scorge affatto sulle TV e sulle testate nazionali , nessuna voce sdegnata si alza ad attribuire la deriva economica alla condotta della maggioranza o a denunciare , appunto , il suo controllo sempre più ferreo sui Media .
Chi sperava che il Cavaliere si accontentasse di quattro reti televisive , quelle RAI sono parzialmente , ma solo temporaneamente , in salvo dopo il trasferimento di Saccà da Rai Fiction , grazie all’ intervento del Cedevole Fini , deciso a non lasciare troppo la mano libera al suo Boss , si sbagliava di grosso .
 Il Corriere della Sera , ultima grande testata indipendente dall’ Impero di Disinformazione di Berlusconi e non dichiaratamente di sinistra , sta per cadere nella rete del premier .
Grazie all’ intervento dell’ amico Geronzi , condannato in primo grado per bancarotta fraudolenta e indagato per usura nell’ ambito del disastro Parmalat , autore di un simil-Golpe all’ interno di Mediobanca , la più importante banca del Paese , il Cavaliere potra influenzare pesantemente Rcs , casa editrice della testata di Mieli , mettendo fine alla sua apprezzata neutralità .
 
Il controllo di Re Silvio sulla nazione si fa sempre più opprimente , non sono ammesse critiche , specialmente se costruttive , tutte le iniziative della maggioranza sono giuste e nell’ interesse comune , mi sembra quasi  di risentire alcuni Cittadini della Libertà lamentarsi ad un programma radiofonico poco prima della manifestazione di Piazza Navona : “Adesso vogliamo essere governati” , “Lasciamoli lavorare” … poi ci si stupisce che ci sia chi paventi il ritorno al Ventennio .
Questi politici , patetici scimmiottatori del fascismo , ridicoli anche più dei loro predecessori degli anni ’30 , tanto vigorosi e mascolini da essere severamente presi a calci in culo dalla malmessa Grecia all’ inizio dell’ ultima guerra mondiale , stanno riuscendo alacremente nel loro ruolo .
Acuendo le differenze sociali e promuovendo lo sviluppo di una società funzionante per “vie trasverse” , estranee al diritto e alla giustizia civili ma composte da furberie e inganni , si assicurano di distruggere la legittimità nel Pese per rinforzare la propria , irregolare e privilegiata posizione.
La nuova Aristocrazia Bicamerale è sempre più blindata , i Media si prostrano umiliati e la Giustizia è finalmente addomesticata .
Ormai si credono pressochè invincibili : un deputato di An , Marco Martinelli , redarguito da un Carabiniere per il troppo baccano fatto dalla sua auto nei pressi di una cena , si è sentito in diritto di malmenare l’ agente sbraitando “Io sono un deputato e faccio quel cazzo che mi pare” , quasi come fosse il nuovo  Marchese di Forlipopoli nella Locandiera di Goldoni : “Io son chi sono e mi si deve rispetto” .
 
Ma come siamo arrivati a tutto questo , chi ha permesso un tale sfacelo ?
Illuminante è un articolo del Corriere della Sera del 24 Luglio :
In esso vengono trattati gli argomenti trapelati dalle intercettazioni carpite tra l’ Equivoco Marcello Dell’ Utri , esponente di spicco del Pdl , Aldo Miccichè , ex democristiano indagato per mafia e riparato in Venezuela , evidentemente perchè innocente , e alcuni contatti della ‘ndrangheta della potente famiglia Piromalli , radiacata fino al Nord Italia . In queste conversazioni si apprende dell’ esistenza di profondi e profiqui rapporti tra il leader politico e i criminali , i quali gli chiedono , tra le altre cose , di entrare in contatto anche con l’ allora Guardasigilli Mastella per tirare fuori dal carcere duro uno dei lori , ma quello , evidentemente meno sfacciato del nostro Carissimo Marcello , rifiuta ogni coinvolgimento .
Più volte i tramiti dei Boss ribadiscono il loro appoggio elettorale “tramite i Centri della Libertà” al partito del loro principale contatto politico , anzi , il famigerato Miccichè si scandalizza addirittura per le parole pronunciate da Walter Veltroni durante un suo comizio al Sud : egli dichiara di non volere assolutamente i voti della ‘ndrangheta .
“Hai capito il discorso ?” si lamenta Miccichè “hanno respinto ogni forma , ogni cosa” , evidente è il rammarico della mafia davanti ad una sfumata possibilità di collaborare con il potente Pd , ora essa dovrà offrire tutto il suo appoggio al gruppo del suo pupillo Marcello : il Popolo della Libertà a Delinquere .
 
Devo quindi complimentarmi con quell’ impressionante 38% di cittadini che hanno votato Pdl :
eravate davvero in buona compagnia .