La situazione in Italia è completamente normalizzata : 
_ la spazzatura è effettivamente scomparsa … dai telegiornali 
_ un pugno di vigorosi e inesperti militari sorvegliano con i mitra spianati le nostre metropoli consumate dal crimine immigrato , senza ancora capire se , nel caso avvistino un borseggiatore o un tossico , debbano corregli dietro o tirargli un paio di granate ,
_ il Ministro Tremonti risolve i problemi del settore pubblico a colpi di voto alla Fiducia , prima tanto disprezzato dal centro-destra , e pesantissimi tagli a caso del bilancio pubblico , senza mettere mano agli sperchi e compromettendo la Sanità , l’ Istruzione e la tanto sbandierata Sicurezza ,  
_ gli elemosinatori e i pargoli Rom , minacce mortali per tutte le persone rispettabili , le stesse che ormai non ce la fanno nemmeno più a pagare il mutuo , verranno spietatamente debellati dai Sindaci , Sceriffi senza più l’ Ici ,
_ i Malvagi Magistrati sono stati finalmente ridotti al silenzio dopo aver fatto la loro ultima malefatta : arrestare , anche se per poco , il virtuoso Del Turco , sospettato di aver rubato qualche spicciolo dai fondi pubblici : 6 milioni di Euro … che sarà mai ?
_ in Georgia c’è la guerra ma il premier non fa dichiarazioni , è troppo legato sia a Putin che a Bush per sbilanciarsi , mentre Frattini era intenzionato a restare alle Maldive a godersi la vacanza ,  
_ il governo è pronto a risolvere la crisi Alitalia , licenzierà 6000 persone e spezzerà l’ azienda in due : lo Stato , ossia le nostre tasse , penseranno a colmare quella parte con il debito di 500 miliardi e passa , il settore produttivo , con flotta rinnovata , sarà smembrato e liquidato ,
_ La nota testata anarco-giustizialista-comunista “Famiglia Cristiana” critica il governo per il suo vizio di perdersi in patetiche operazioni di facciata mentre il Paese soffre . 
 
Sono queste alcune delle perle di un’ Italia retta dalla virtuosa Aristocrazia Bicamerale .
La nazione è allo sbando : la crescità economica è ad un soddisfacente 0% e le entrate IVA si sono ridotte del 7% grazie ad un governo dimentico di qualsiasi lotta alla  truffa e all’ evasione fiscale , tutto mentre il costo della vita cresce sensibilmente e le banche mondiali minacciano di crollare sotto i postumi della crisi dei Sub-Prime americani .
Tutto questo però non si scorge affatto sulle TV e sulle testate nazionali , nessuna voce sdegnata si alza ad attribuire la deriva economica alla condotta della maggioranza o a denunciare , appunto , il suo controllo sempre più ferreo sui Media .
Chi sperava che il Cavaliere si accontentasse di quattro reti televisive , quelle RAI sono parzialmente , ma solo temporaneamente , in salvo dopo il trasferimento di Saccà da Rai Fiction , grazie all’ intervento del Cedevole Fini , deciso a non lasciare troppo la mano libera al suo Boss , si sbagliava di grosso .
 Il Corriere della Sera , ultima grande testata indipendente dall’ Impero di Disinformazione di Berlusconi e non dichiaratamente di sinistra , sta per cadere nella rete del premier .
Grazie all’ intervento dell’ amico Geronzi , condannato in primo grado per bancarotta fraudolenta e indagato per usura nell’ ambito del disastro Parmalat , autore di un simil-Golpe all’ interno di Mediobanca , la più importante banca del Paese , il Cavaliere potra influenzare pesantemente Rcs , casa editrice della testata di Mieli , mettendo fine alla sua apprezzata neutralità .
 
Il controllo di Re Silvio sulla nazione si fa sempre più opprimente , non sono ammesse critiche , specialmente se costruttive , tutte le iniziative della maggioranza sono giuste e nell’ interesse comune , mi sembra quasi  di risentire alcuni Cittadini della Libertà lamentarsi ad un programma radiofonico poco prima della manifestazione di Piazza Navona : “Adesso vogliamo essere governati” , “Lasciamoli lavorare” … poi ci si stupisce che ci sia chi paventi il ritorno al Ventennio .
Questi politici , patetici scimmiottatori del fascismo , ridicoli anche più dei loro predecessori degli anni ’30 , tanto vigorosi e mascolini da essere severamente presi a calci in culo dalla malmessa Grecia all’ inizio dell’ ultima guerra mondiale , stanno riuscendo alacremente nel loro ruolo .
Acuendo le differenze sociali e promuovendo lo sviluppo di una società funzionante per “vie trasverse” , estranee al diritto e alla giustizia civili ma composte da furberie e inganni , si assicurano di distruggere la legittimità nel Pese per rinforzare la propria , irregolare e privilegiata posizione.
La nuova Aristocrazia Bicamerale è sempre più blindata , i Media si prostrano umiliati e la Giustizia è finalmente addomesticata .
Ormai si credono pressochè invincibili : un deputato di An , Marco Martinelli , redarguito da un Carabiniere per il troppo baccano fatto dalla sua auto nei pressi di una cena , si è sentito in diritto di malmenare l’ agente sbraitando “Io sono un deputato e faccio quel cazzo che mi pare” , quasi come fosse il nuovo  Marchese di Forlipopoli nella Locandiera di Goldoni : “Io son chi sono e mi si deve rispetto” .
 
Ma come siamo arrivati a tutto questo , chi ha permesso un tale sfacelo ?
Illuminante è un articolo del Corriere della Sera del 24 Luglio :
In esso vengono trattati gli argomenti trapelati dalle intercettazioni carpite tra l’ Equivoco Marcello Dell’ Utri , esponente di spicco del Pdl , Aldo Miccichè , ex democristiano indagato per mafia e riparato in Venezuela , evidentemente perchè innocente , e alcuni contatti della ‘ndrangheta della potente famiglia Piromalli , radiacata fino al Nord Italia . In queste conversazioni si apprende dell’ esistenza di profondi e profiqui rapporti tra il leader politico e i criminali , i quali gli chiedono , tra le altre cose , di entrare in contatto anche con l’ allora Guardasigilli Mastella per tirare fuori dal carcere duro uno dei lori , ma quello , evidentemente meno sfacciato del nostro Carissimo Marcello , rifiuta ogni coinvolgimento .
Più volte i tramiti dei Boss ribadiscono il loro appoggio elettorale “tramite i Centri della Libertà” al partito del loro principale contatto politico , anzi , il famigerato Miccichè si scandalizza addirittura per le parole pronunciate da Walter Veltroni durante un suo comizio al Sud : egli dichiara di non volere assolutamente i voti della ‘ndrangheta .
“Hai capito il discorso ?” si lamenta Miccichè “hanno respinto ogni forma , ogni cosa” , evidente è il rammarico della mafia davanti ad una sfumata possibilità di collaborare con il potente Pd , ora essa dovrà offrire tutto il suo appoggio al gruppo del suo pupillo Marcello : il Popolo della Libertà a Delinquere .
 
Devo quindi complimentarmi con quell’ impressionante 38% di cittadini che hanno votato Pdl :
eravate davvero in buona compagnia .
Annunci